Programma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovedì 26 Marzo

 

seminari esperienziali gratuiti in sale diverse presso il Centro Congressi del Grand Hotel Adriatico

  

16.00    Gemma D'Angelo: L’eggregora e i condizionamenti della forma pensiero.

             Silvia Di Luzio: La metasalute: un approccio multidimensionale alla cura.

             Giovanna Garbuio: La legge dello specchio nella multidimensionalità dell’uomo.

18.00    Chiusura dei lavori.

 

20.00    Apertura del convegno con saluto introduttivo di Nicola Cutolo.

20.15    Claudio Pisani: Dopo la morte: la luce e la rinascita.

21.00    Gemma D'angelo: L’arcobaleno di luce intorno: i chakra e la loro fisiopatologia nella genesi della malattia.

21.45    Silvia Di Luzio: Attivare il cervello del cuore: la via verso l’evoluzione multidimensionale..

22.30    Chiusura dei lavori.

 

Venerdì 27 Marzo

 

09.00    Rino Capitanata: Musiche vibrazionali per l’armonia e il benessere psicofisico.

09.45    Michele Ilari: Cuore e mente per guarire: tra psicologia, scienza e spiritualità.

10.30    Marco Pizzuti: Scoperte scientifiche non autorizzate.

11.15    Intervallo.

11.30    Carmen Di Muro: L'architettura neuro-affettiva del Sè: destino o destinazione?.

12.15    Daniele Gullà: Luoghi energetici: siti sacri ed energia vitale della natura.

13.00    Chiusura dei lavori.

   

15.00    Romeo Frigiola: Il dualismo vita morte, enigma dell’esistenza universale.

15.45    Ingird Auer (Austria): L’insegnamento e l’aiuto che possiamo ricevere dalle entità di luce.

16.30    Natale Petti: Sincronicità e salute: cambia il tuo DNA.

17.15    Intervallo.

17.30    Bruno Pepe: Radiestesia dell’anima: sentire noi stessi e l’ambiente in cui viviamo.

18.15    Nicola Cutolo: Sciogliere i nodi del malessere con l’energia di luce risanatrice.

19.00    Giovanna Garbuio: L’amore è la connessione multidimensionale.

19.45    Chiusura dei lavori.

 

21.30    Concentus Serafino Aquilano in concerto, ventidue elementi corali e strumentali: Dopo il perdono la gioia.

22.30    Chiusura dei lavori.

 

Sabato 28 Marzo

 

08.45    Rino Capitanata: Musiche di melodie di pace.

09.00    Swami Ekananda Maheswari: Resilienza e multidimensionalità: un approccio alla vita e alla evoluzione

09.45    KUYAY Lorena (Perù): Come correggere gli errori della propria vita e vivere in armonia con le antiche tecniche Inca.

10.30    Claudio Lalla: Perdita e ricongiungimento: comunicare con i propri cari oltre il tempo della loro vita terrena.

11.15    Intervallo.

11.30    Gioacchino Pagliaro: Mente biografica e mente estesa: il risveglio della coscienza.

12.15    Bernard Rouch (Francia): Come gestire meglio i conflitti e risolverli.

13.00    Chiusura dei lavori.

 

15.00    Claudia Rainville (Canada): Come ascoltare e comprendere il linguaggio dei nostri disagi e delle nostre malattie.

16.00    Corrado Malanga: Anima, mente e spirito: tre aspetti della nostra realtà.

16.45    Intervallo

17.00    Andrea Penna: Sincronicità: viaggiare nel tempo o viaggiare nello spazio?

17.45    Matteo Gelardi: La comunicazione ritmica e sonora nel mondo delle cellule.

18.30    Silvia Calzolari: Tra Vision e Mission: un nuovo percorso di cura.

19.15    Chiusura dei lavori.

 

22.00    Tavola rotonda: Il senso olistico dell’uomo: amore, mistero e trasformazione. Conduce: Giuliana Vial,
con la partecipazione di: Selene Calloni, Claudio Pagliara e Bernard Rouch.

23.00    Chiusura dei lavori.

 

Domenica 29 Marzo

 

09.00    Selene Calloni (Svizzera): Le pratiche segrete di attivazione della facoltà sottili.

09.45    Nader Butto (Israele): Fisica quantistica e il mondo spirituale.

10.30    Claudio Paglaira: Il potere misterioso dell’invisibile: i tre cervelli più uno.

11.15    Intervallo.

11.30    Giuliana Conforto: Il risveglio e il gioco cosmico dell’uomo.

12.30    Nicola Cutolo: Chiusura dei lavori.

 

 

L’incontro è organizzato dal comitato promotore del convegno “L’uomo multidimensionale: oltre i confini della mente” presieduto dal Dr. Nicola Cutolo, per:

     1. approfondire le tematiche spirituali e la consapevolezza che ogni realtà, anche materiale, è fondamentalmente spirito;

     2. avere, anche su base razionale, il conforto della sopravvivenza dei nostri cari accanto a noi;

 

 

   

Home | Relatori | Programma | Alberghi | Contatti | Tematiche | Libri | Articoli | Scrivici